Termini e Condizioni - Italia LEI
A partire dal 3 gennaio 2018, i LEI sono obbligatori per tutte le società che vogliono continuare a negoziare titoli.

Termini e Condizioni

Validi dal 28.12.2020

1. INTRODUZIONE

Baltic LEI OÜ (“Italia LEI”) è un Agente per la Registrazione LEI in Europa settentrionale e orientale e opera nella Repubblica Italiana con il marchio Italia LEI.

Italia LEI agisce in veste di Agente per la Registrazione LEI e collabora con le Unità Operative Locali (“LOU”, “emittenti LEI”) accreditate dalla Fondazione Globale Identificazione Entità Giuridiche (Global Legal Entity Identifier Foundation) (GLEIF). Italia LEI potrà scegliere di avvalersi di una o più organizzazioni emittenti LEI per garantire che le esigenze dei propri clienti relative ai servizi LEI siano soddisfatte, a seconda delle condizioni prevalenti sul mercato. Italia LEI facilita l’accesso delle entità giuridiche alla rete di organizzazioni emittenti il LEI e ai servizi connessi.   

L’Identificatore di Entità Giuridiche (Legal Entity Identifier) (LEI) è un codice alfanumerico di 20 cifre basato sullo standard ISO 17442 implementato dall’Organizzazione Internazionale per la Standardizzazione (International Organization for Standardization) (ISO). Si collega alle informazioni chiave di riferimento che consentono una chiara identificazione dei soggetti giuridici che partecipano a transazioni finanziarie tramite un codice numerico univoco. La banca dati LEI è accessibile al pubblico e funge da chiave unica a livello mondiale per la standardizzazione delle informazioni sui soggetti giuridici. I dati sono regolarmente registrati e verificati in conformità ai protocolli e alle procedure stabilite dal Comitato di Supervisione Regolamentare LEI.

Ciascun Richiedente, vale a dire qualsiasi entità giuridica che abbia fatto richiesta tramite il sito web, avrà un rapporto diretto con Italia LEI e riceverà un LEI emesso e gestito dalla  LOU, ai sensi dei presenti Termini e Condizioni.

Contratto

Cliccando “Accetto i Termini e le Condizioni” l’utente acconsente a stipulare un contratto (“Contratto”, “Termini e Condizioni”) legalmente vincolante con Italia LEI da parte di un soggetto giuridico (“Richiedente”). I presenti Termini e Condizioni si riferiscono alla registrazione, rinnovo, trasferimento e aggiornamento del LEI  come stabilito e sancito da GLEIF.

Italia LEI elaborerà la richiesta una volta che il Richiedente avrà effettuato il pagamento completo dell’Ordine selezionato. Per inoltrare la richiesta del LEI, il Richiedente dovrà fornire un’autorizzazione a Italia LEI tramite una Lettera di Autorizzazione, come riportato nella sezione 3 dei Termini e Condizioni. Qualora il Richiedente abbia effettuato il pagamento ma non abbia presentato una Lettera di Autorizzazione, Italia LEI provvederà a sollecitarla. Se il Richiedente non produce la Lettera di Autorizzazione entro 30 giorni dal primo sollecito, Italia LEI si riserva il diritto di annullare l’ordine.

Il Richiedente comprende ed accetta che Italia LEI gestirà tutte le richieste relative al LEI in conformità ai requisiti, raccomandazioni, linee guida e manuali emessi da GLEIF. Il Richiedente non potrà chiedere a Italia LEI azioni di qualsivoglia natura che non siano in linea con i requisiti, raccomandazioni, linee guida e/o manuali di GLEIF.

I servizi di Italia LEI non sono soggetti alle eccezioni previste dal diritto a tutela dei Consumatori. Pertanto, non potrà essere applicato alcun diritto legale per quanto riguarda il recesso dall’ordine e il relativo rimborso.

L’utilizzo dei servizi di Italia LEI è inoltre soggetto all’accettazione da parte del Richiedente dell’Informativa sui Cookie e dell’Informativa sulla Privacy, che riguardano il modo in cui Italia LEI raccoglie, utilizza, condivide e conserva le informazioni personali.

2. OBBLIGHI

Applicabilità del LEI

Al momento della domanda di un codice LEI a Italia LEI, il Richiedente dovrà fornire dati di riferimento accurati (cioè le informazioni pubblicamente disponibili sulle persone giuridiche identificabili tramite LEI). I dati di riferimento comprendono:

I dati riportati nel biglietto da visita, quali, per esempio, la ragione sociale del soggetto giuridico e la sede legale. Nel Sistema Globale LEI, queste informazioni sono indicate come dati di ‘Livello 1.

Le informazioni relative alla parentela che consentono l’identificazione della società capogruppo o società madre di un’entità giuridica, se applicabile. Queste informazioni sono indicate come dati di ‘Livello 2.

Italia LEI verificherà la correttezza dei dati riportati tramite i registri locali delle imprese (vedere l’elenco completo dei Registri delle Imprese) ed emetterà un LEI conforme allo standard LEI.

Il Richiedente sarà responsabile dell’accuratezza dei dati di riferimento. Presentando i dati di riferimento, il Richiedente ne garantisce la correttezza e l’applicabilità nell’ambito della procedura di registrazione del LEI.

Qualora le fonti pubbliche disponibili non fossero sufficienti, Italia LEI si rivolgerà al Richiedente in caso di richieste incomplete o per ulteriori informazioni a conferma della validità dei dati di riferimento dell’entità giuridica. In ogni caso, la responsabilità di comunicare dati corretti ricadrà sempre sul Richiedente.

Il Richiedente dovrà garantire di aver richiesto un unico LEI e dovrà essere consapevole che ogni entità giuridica può avere un solo LEI. Qualora una procedura di Due Diligence rivelasse che un altro LEI è stato registrato (o è in attesa di registrazione), la domanda del Richiedente sarà respinta e si procederà al rimborso dei pagamenti applicabili alla domanda iniziale.

I dati di riferimento del Richiedente verranno convalidati tramite le fonti pubblicamente disponibili. Nella maggior parte dei casi, la procedura di Due Diligence di un’entità registrata sarà effettuata utilizzando i registri pubblici (per esempio, i registri delle imprese o equivalenti). Qualora Italia LEI non fosse in grado di identificare l’entità giuridica tramite il registro delle imprese, potrà rivolgersi al Richiedente per ulteriori informazioni. Qualora quest’ultimo non fornisse la documentazione richiesta, Italia LEI potrà rifiutarsi di registrare il LEI e, in tal caso, i pagamenti effettuati dal Richiedente non saranno rimborsati. Se il Richiedente fornisce i documenti ma Italia LEI non è ancora in grado di provvedere alla registrazione del LEI, i pagamenti corrisposti dal Richiedente verranno rimborsati da Italia LEI.

Italia LEI si riserva il diritto di annullare la registrazione del LEI qualora il Richiedente fornisse informazioni false, non aggiornasse le informazioni attuali o non apportasse le correzioni richieste da Italia LEI.   

Prezzi e Fatturazione

Il prezzo della registrazione iniziale del codice LEI o il rinnovo annuale (“Servizi”) è  disponibile sul sito web di Italia LEI e potrà essere immediatamente pagato dopo aver presentato la domanda.

Saranno accettati pagamenti nelle seguenti valute: GBP, SEK, NOK o EUR. A scanso di equivoci, per pagamento completo si intende l’importo netto rimesso a Italia LEI dopo la detrazione di tasse, commissioni bancarie, commissioni e spese di servizio. Nel pagamento è compresa anche la tassa GLEIF.

Italia LEI applicherà l’IVA, in conformità alla normativa IVA per la prestazione di servizi. Italia LEI  si baserà sul numero di partita IIVA e sui dati di fatturazione che il delegato del Richiedente avrà comunicato in fase di registrazione. Italia LEI si riserva il diritto di correggere i dati relativi all’IVA qualora vi fosse una chiara indicazione di inesattezza degli stessi.

Il Richiedente dovrà corrispondere l’importo in base al listino prezzi anche se la presentazione del LEI non è stata completata correttamente o comprende dati non validi. I servizi di Italia LEI sono concepiti per trasmettere i dati alla LOU nel più breve tempo possibile e, pertanto, non sarà possibile recedere dal servizio o chiedere un rimborso per servizi non utilizzati.

In ogni caso, qualora Italia LEI non ricevesse il pagamento conforme al listino, si riserva il diritto di non procedere ulteriormente con la richiesta del LEI.

Tutti i documenti e le ricevute verranno inviate da Italia LEI sotto forma di allegato PDF all’indirizzo e-mail comunicato nel modulo di richiesta.

3. LETTERA DI AUTORIZZAZIONE

Dopo aver inoltrato la richiesta di registrazione, rinnovo o trasferimento, Italia LEI invierà al delegato del Richiedente una e-mail contenente la delega (“Lettera di Autorizzazione”). Italia LEI non ha l’obbligo di verificare l’indirizzo e-mail comunicato dal delegato.

Il delegato del Richiedente dovrà firmare la Lettera di Autorizzazione tramite firma elettronica o manualmente (stampa e scansione) e restituirla a Italia LEI via e-mail. Una volta che il Richiedente avrà inoltrato la Lettera di Autorizzazione, Italia LEI si riterrà giuridicamente autorizzata ad agire per conto del Richiedente per gli scopi delineati nella delega. Italia LEI sarà pienamente legittimata a registrare, rinnovare, trasferire e aggiornare il LEI da parte del Richiedente.

La delega conferita tramite Lettera di Autorizzazione resterà in vigore finché il Richiedente avrà una registrazione valida ai Servizi di Italia LEI. Il Richiedente ha il diritto di revocare l’autorizzazione in qualsiasi momento previa comunicazione scritta a Italia LEI. Si prega notare che con la revoca dell’autorizzazione Italia LEI non sarà più in grado di rinnovare il LEI del Richiedente per il periodo successivo o inviare qualsiasi notifica di rinnovo o eventuali contestazioni o altre azioni relative alla gestione del LEI in ambito del sistema GLEIF. In veste di soggetto autorizzato, Italia LEI ha diritti limitati per rappresentare il Richiedente; Italia LEI è autorizzata a rappresentare il Richiedente in relazione alla registrazione, rinnovo, trasferimento e aggiornamento del LEI in conformità agli standard e ai requisiti stabiliti da GLEIF.

4. SERVIZI

Registrazione del LEI

Per ordinare un LEI o rinnovare un LEI esistente, il Richiedente dovrà completare la domanda sul sito di Italia LEI. Italia LEI non ha alcun obbligo di verificare i dati aggregati dai registri o forniti dal delegato del Richiedente.

La richiesta potrà essere presentata da un delegato autorizzato dall’entità giuridica registrata. Il delegato dovrà garantire di aver ottenuto la piena autorizzazione a presentare la richiesta di codice LEI. Italia LEI si riserva il diritto di chiedere ulteriore documentazione allo scopo di identificare il delegato o verificare l’autorizzazione. Italia LEI si riserva inoltre il diritto di rifiutare una domanda qualora il delegato del Richiedente non fornisse le informazioni richieste da Italia LEI.

Al momento della presentazione della domanda, il delegato dovrà dichiarare che è autorizzato/autorizzata a rappresentare l’entità giuridica in quanto dipendente o funzionario, o che agisce per conto dell’entità medesima. I delegati che effettuano la registrazione per conto di un’entità terza, dovranno essere in possesso di una delega valida. Se necessario, Italia LEI potrà richiedere ulteriore documentazione attestante il diritto del delegato di agire per conto dell’entità. Italia LEI si riserva il diritto di richiedere ulteriore documentazione al Richiedente, ad esempio, la documentazione a conferma che una terza parte che effettua la registrazione per contro dell’entità sia stata debitamente autorizzata.

Una volta ricevuti la Lettera di Autorizzazione e il pagamento, Italia LEI inizierà l’elaborazione della domanda del Richiedente. Qualora fossero rilevate incongruenze nei dati forniti dal Richiedente o in caso di informazioni mancanti, Italia LEI potrà contattare il delegato del Richiedente via email o telefono.

Nella maggior parte dei paesi in cui opera, Italia LEI non addebita pagamenti anticipati; tuttavia,  nelle circostanze in cui il pagamento anticipato fosse disponibile, Italia LEI non avrà l’obbligo di trasferire alcun dato alla LOU se il Richiedente non avrà prima effettuato il pagamento.

Dopo l’assegnazione del LEI, Italia LEI invierà la conferma tramite e-mail. Lo stato del LEI potrà essere controllato sulla pagina web di GLEIF. Ogni LEI viene pubblicato nell’Indice Globale LEI. Le parti interessate potranno accedere e cercare nella banca dati LEI tramite lo strumento di ricerca LEI implementato da  GLEIF.

Rinnovo del LEI

Il LEI viene rilasciato al Richiedente soltanto una volta. La registrazione del LEI dovrà poi essere aggiornata e rinnovata annualmente per garantirne la validità continuativa. Scopo del rinnovo è assicurare che le informazioni riguardanti il Richiedente contenute nella banca dati di GLEIF siano sempre aggiornate.

La banca dati GLEIF consente di estendere la validità del LEI per 12 mesi alla volta. È importante notare che se la richiesta di rinnovo del codice LEI viene effettuata più di due mesi prima della data di scadenza, il periodo di proroga non verrà aggiunto alla data di scadenza del codice, che sarà valido per i successivi 12 mesi a partire dalla data della richiesta.

Italia LEI contatterà il Richiedente prima della scadenza dei 12 mesi per ricordare la necessità di rinnovare il LEI. Tuttavia, la responsabilità di rinnovare il LEI ricadrà solo ed esclusivamente sul Richiedente.

Italia LEI offre diversi Piani per rinnovare il LEI del Richiedente. I termini e la descrizione di tali Piani sono disponibili sul sito web di Italia LEI.

Qualora il Richiedente optasse per un Piano di rinnovo pluriennale, il LEI sarà inizialmente rilasciato per un anno e Italia LEI provvederà automaticamente al rinnovo per gli anni successivi. Alla scadenza del Piano pluriennale, Italia LEI informerà il delegato del  Richiedente tramite e-mail all’indirizzo indicato nel modulo di richiesta.

Qualora il Richiedente ordinasse un rinnovo pluriennale del LEI e successivamente si rendesse conto che non ha più necessità di un LEI valido, il Rinnovo pluriennale potrà essere cancellato ma il Richiedente non avrà diritto ad alcun rimborso.

Sul nostro blog sono disponibili ulteriori informazioni sulla procedura di rinnovo.

Trasferimento del LEI

Il Richiedente potrà trasferire il LEI dalla gestione di un fornitore di servizi a quella di Italia LEI. Questo non comporterà alcuna modifica dello stato del LEI, dal momento che i dati sono comunque contenuti nella banca dati di GLEIF. Il risultato di ogni trasferimento è che i dati di riferimento saranno modificati e aggiornati da Italia LEI. Quando si trasferisce un LEI alla gestione di Italia LEI, il codice LEI non sarà soggetto ad alcuna modifica.

Il trasferimento del LEI a Italia LEI richiede l’autorizzazione alla gestione (tramite Lettera di Autorizzazione) e il pagamento del LEI. Successivamente, i dati del Richiedente verranno aggiornati nella banca dati GLEIF tramite i servizi di Italia LEI. L’autorizzazione potrà essere revocata in qualsiasi momento.

Il trasferimento del LEI richiede fino a 7 giorni. Per accelerarne la gestione, il trasferimento del LEI a Italia LEI dovrà essere confermato dal Richiedente il più presto possibile.

Sul nostro blog sono disponibili ulteriori informazioni sulla procedura di trasferimento.

Aggiornamento dati del LEI

Il Richiedente dovrà comunicare a Italia LEI qualsiasi cambiamento dell’entità registrata che richieda la modifica dei dati di riferimento del LEI, compresi quelli dovuti ad operazioni societarie; ad esempio, fusione, scioglimento, acquisizione o qualsiasi altra modifica della costituzione (compresa la sede legale del Richiedente e le informazioni relative ai rapporti del Richiedente con la società madre al momento della richiesta del LEI). L’aggiornamento avverrà sia su base continua sia durante la manutenzione annuale e per la riconferma dei dati di riferimento del LEI.

La banca dati di Italia LEI è integrata con i registri delle imprese, la banca dati di GLEIF e le banche dati e i sistemi adottati dalle LOU accreditate. Durante la procedura di rinnovo, Italia LEI controlla automaticamente eventuali discrepanze tra il registro delle imprese e la banca dati di GLEIF e, qualora i dati abbiano subito modifiche, Italia LEI lo comunicherà al Richiedente e aggiornerà i dati nella banca dati di GLEIF. Qualora Italia LEI abbia informato il Richiedente della necessità di aggiornare i dati e il Richiedente non fornisse una risposta nel giro di due settimane, Italia LEI avrà il diritto di rinnovare il LEI senza la previa autorizzazione del Richiedente. Se il LEI del Richiedente è gestito da Italia LEI, ogni aggiornamento dei dati del Richiedente sarà completamente gratuito.

Il Richiedente dovrà informare Italia LEI di ogni cambiamento relativo ai dati di riferimento dell’entità giuridica. Il contenuto della registrazione dei dati del LEI è indicato come dati di riferimento del Richiedente. Il Richiedente sarà responsabile di mantenere Italia LEI aggiornata circa ogni eventuale modifica apportata ai dati di riferimento dell’entità. Il Richiedente potrà contestare un LEI e/o i dati di riferimento della propria entità giuridica tramite il servizio centralizzato online, che fa parte del programma di gestione della qualità dei dati di GLEIF. Il ricorso farà scattare una revisione dei dati da parte di Italia LEI per determinare la validità delle informazioni aggiornate che sono state presentate. La verifica e gli aggiornamenti relativi al LEI e/o i dati di riferimento dell’entità giuridica derivanti dai ricorsi saranno trattati gratuitamente da Italia LEI.

5. LIMITAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ

Italia LEI farà tutto ciò che è ragionevolmente possibile per ottenere il LEI da parte del Richiedente; tuttavia, Italia LEI declina espressamente tutte le garanzie, esplicite, implicite o legali relative ai servizi di Italia LEI, tra cui, senza limitazione, qualsiasi garanzia di commerciabilità, idoneità per un particolare scopo, titolo, sicurezza, accuratezza e non violazione. Italia LEI non garantisce che il LEI soddisfi i requisiti del Richiedente; né che le informazioni fornite o ottenute tramite Italia LEI o la sua piattaforma online siano del tutto accurate, affidabili o corrette.

Il Richiedente comprende e accetta che Italia LEI non sarà responsabile nei confronti del Richiedente o di terzi per qualsiasi perdita di profitti, uso, avviamento o dati o per qualsiasi danno incidentale, indiretto, consequenziale o sanzionatorio, comunque derivante dall’uso o dall’impossibilità di utilizzare i servizi LEI.

Italia LEI non sarà responsabile per eventuali inadempienze o ritardi dovuti a questioni che esulano dal ragionevole controllo di Italia LEI. La massima responsabilità di Italia LEI si limiterà al risarcimento dell’importo pari alla quota annuale pagata dal Richiedente.

Italia LEI non si assume alcuna responsabilità se lo stato del LEI del Richiedente cambia in seguito ad un’azione intrapresa da GLEIF tramite lo strumento di contestazione dei dati. Lo strumento di contestazione dei dati di GLEIF consente a qualsiasi utente di dati LEI la possibilità di confutare l’integrità dei dati tra i registri LEI o l’accuratezza e la completezza dei relativi dati di riferimento. Il Richiedente riconosce che lo stato di Richiedente di codice LEI potrà essere contestato da qualsiasi utente della banca dati LEI.

6. RISOLUZIONE DEL CONTRATTO

Il rapporto contrattuale tra Italia LEI e il Richiedente è valido per il periodo stabilito al momento dell’Ordine selezionato dal Richiedente. Qualora lo stesso annulli l’autorizzazione data a Italia LEI relativamente ai servizi di rinnovo e aggiornamento, il Contratto tra Italia LEI e il Richiedente sarà ritenuto risolto.

Italia LEI potrà risolvere il Contratto in qualsiasi momento previa comunicazione al Richiedente. La risoluzione del Contratto da parte di Italia LEI non pregiudica lo stato del LEI del Richiedente.

7. CONDIZIONI  FINALI

Il Richiedente accetta che tutti i dati di riferimento pubblici acquisiti e ricevuti da Italia LEI nell’ambito delle procedure di registrazione e due diligence saranno immediatamente pubblicati e consultabili nella banca dati di GLEIF, a seconda dei casi.

Il documento contenente i presenti Termini e Condizioni è riportato su tutti i siti web di Italia LEI. I Termini e le Condizioni potranno essere aggiornati in qualsiasi momento. Eventuali modifiche significative saranno comunicate al Richiedente.

Il Richiedente dovrà utilizzare i servizi di Italia LEI in buona fede e Italia LEI agirà di conseguenza. In caso di controversie, il Richiedente e Italia LEI si impegnano a trovare un accordo per giungere alla risoluzione del contenzioso.

Il rapporto tra il Richiedente e Italia LEI è regolato dalla legge estone. Qualora non fosse possibile raggiungere un accordo, le controversie saranno risolte dal Tribunale di Harju.